Informazioni e consigli

Reperibilità veterinaria 24/24

         CELLULARE : 335 73 22 954   

 

 

 

SERVIZIO 118

Per il recupero dell’animale ferito o comunque bisognoso di cure urgenti si invitano tutti a collaborare, provvedendo direttamente al trasporto presso il Veterinario di turno o richiedendo l’intervento del 118Tale servizio sarà svolto da Operatori della ASL1 - Imperiese, (Unità Sanitaria Locale) – Settore Veterinario. 

Tramite il servizio “118”, il settore Veterinario ASL, provvederà anche al ricovero degli animali feriti presso le strutture della nostra Associazione. 

 

Si ricorda che per i randagi tutti i servizi, comprese le cure veterinarie, sono gratuiti

Per gli interventi a favore degli animali con proprietario, quest’ultimo, dovrà provvedere al rimborso delle spese veterinarie. 

 

 

 

Ambito territoriale Intemelio di competenza - (Comuni e relative frazioni):

 

Airole, Apricale, Bajardo, Bordighera, Camporosso, Castelvittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San BIagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia, Ventimiglia.

 

Paragone dell' eta'

Cane:
 
Cane       Uomo      
12 mesi 17 anni     
18 mesi 20 anni
20 mesi 21 anni 
22 mesi 22 anni   
   2 anni  24 anni  
   3 anni 28 anni
   4 anni 32 anni     
   5 anni 36 anni     
   6 anni 40 anni
   7 anni 44 anni
   8 anni 48 anni
   9 anni 52 anni
 10 anni 56 anni
 11 anni 60 anni
 15 anni 76 anni 
 

Gatto:
 
Anni del gatto   Anni umani     
   1 mese           5 - 6 mesi
    2 mesi           9-10 mesi
    3 mesi           2 - 3 anni
    4 mesi           5 - 6 anni
    5 mesi           8 - 9 anni
    6 mesi           14 anni 
    7 mesi           15 anni 
    8 mesi           16 anni 
    1 anno          18 anni
     2 anni           25 anni

 

ALCUNI CONSIGLI

 

Lasci il cane in casa da solo? 

Per cacciare la noia, sicuramente curiosera’ per l’appartamento. Non e’ possibile blindare l’alloggio come il ‘caveau’ di una banca, ma prendere alcune piccole precauzioni servira’  a ridurre i rischi derivanti dalla Tua assenza. 

 

Bottoni, tappi di bottiglie, clips, ecc. 

Agli animali piace giocare con gli oggetti di piccole dimensioni, ma se per errore li 

inghiottono, possono procurare problemi. 

  

Pile e palline di naftalina 

Contengono sostanze tossiche. 

 

Fili elettrici 

Mordicchiare gli stessi e’ una tentazione fortissima per molti cani. 

Rischiano però di bruciarsi e prendere la scossa.  

L’ideale sarebbe di staccare spine ed i fili di collegamento e di appoggiare il tutto, su di un mobile (in alto). 

 

Prodotti chimici

Ad esempio,  detersivi, candeggina, disinfettanti, solventi, piastrine antitarlo, che normalmente si usano in casa,  

vanno riposti in posti inaccessibili ai cani, (come ai bambini). 

Per gioco, potrebbe venirne a contatto e cio’ gli potrebbe causare bruciature in bocca, alla  lingua o, se lo ingoia, allo stomaco. 

 

Antigelo per AUTO

Ha un odore ed un sapore gradevole all’olfatto del cane.  

Attenzione: basta un cucchiaino da caffè per avvelenarlo. 

 

Piante

Se in giardino od in casa hai delle piante, prima che il tuo amico a quattro zampe le assagi e/o tele rovini, bastera’ spruzzarne le foglie con un prodotto che ha un odore repellente per il cane.  

Ne esistono di diversi tipi in commercio, ma l'importante e’ che sia specifico per gli animali. 

 

In Bagno 

Ricordati di chiudere sempre il coperchio del water!

Se il cane beve l’acqua in cui sono stati sciolti prodotti igienizzanti nel wc, in seguito, potrebbe  avere conati di vomito.  

  

In cucina 

E’ sempre consigliato tenere chiusa la  lavastoviglie: le ‘pastiglie’ di detersivo, hanno una forma che  interessa il cane, ma se le lecca poi sta male. 

 

Cioccolato e dolci che lo contengono

una leccornia, ma con l’andar del tempo,  il suo pancreas, ne risentirebbe. 

 

Tabacco 

Ricordati di svuotare i portacenere! Il tabacco masticato e’  causa di vomito. 

 

In viaggio con il tuo amico

Un piccolo vademecum per sapere come vaccinare, come far viaggiare in auto, in treno, in aereo e sui traghetti e, soprattutto, dove trovare strutture ricettive e spiagge pronte ad accogliere il nostro amico a quattro zampe.

Le vaccinazioni 
E' consigliabile quando viaggiamo in compagnia del nostro animale, portarsi dietro il libretto sanitario sul quale sono registrate tutte le vaccinazioni. Se viaggiamo all'estero è necessario il Passaporto Internazionale che deve riportare le vaccinazioni praticate all’animale ed eventuali indagini diagnostiche e trattamenti terapeutici. Inoltre dovranno figurare obbligatoriamente i dati del proprietario dell’animale, i dati identificativi dell’animale (per la specie canina non devono mancare il numero di tatuaggio o di microchip) e la cartella sanitaria vera e propria, comprensiva di vaccinazioni, visite, esami e terapie.

In automobile
Trasportare un cane in auto e' consentito dalle legge, purche' sia collocato sul sedile posteriore separato da una rete divisoria o custodito in apposita gabbia, come stabilito dall'rt. 169 del Codice della Strada. Durante il viaggio è bene areare la vettura, ma non far sporgere il cane fuori dal finestrino. Attenzione alle soste: la temperatura d'estate puo' raggiungere in macchina anche i 40 gradi all'ombra e i 60 al sole. Non nutriamo il nostro amico prima della partenza, ma quattro o cinque ore prima. Facciamo frequenti soste per far sgranchire il nostro compagno di viaggio.

In treno
Dal 1 dicembre 2008 entra in vigore la nuova normativa per il trasporto degli animali sui treni. Perciò su intercity, intercity plus ed espressi sarà a loro disposizione l’ultimo scompartimento; sui treni regionali invece è riservata l’ultima carrozza per i cani con i loro padroni, eccetto che nelle ore di punta. Per quanto riguarda le specie pericolose resta in vigore la legge attuale che impedisce ai cani "reattivi" di viaggiare sui treni.

In aereo 

E' consigliabile informarsi in anticipo sulla disponibilita' dei posti. Tutte le compagnie sono attrezzate per il trasporti di cani e altri animali, ma ciascuna adotta una normativa propria. Indispensabile avere con se' il libretto sanitario dell'animale, che sotto i 10 kg di peso viaggia in gabbia e sopra i 10 in una gabbia nella stiva dell'aereo. Per maggiori informazioni è opportuno telefonare alla compagnia aerea.

In traghetto e pullman 
Zone attrezzate con gabbie esistono sui ponti di tutti i traghetti. Gli animali di piccola taglia possono sostare nelle cabine. Difficile invece trasportarli sui pullman: moltissime linee non li accettano. Quelle che li accolgono esigono massima pulizia ed educazione. Il costo del biglietto e' ridotto della meta' rispetto a quello del padrone.

Cani per non vedenti
I cani guida per non vedenti viaggiano in qualunque treno/aereo e classe gratuitamente e sono soggetti, al massimo, a dover portare la museruola. 

Spiagge e hotel a quattro zampe
Solo in alcune spiagge appositamente attrezzate è possibile accedere con il proprio cane. Molti alberghi accettano cani, ma è consigliabile contattare almeno telefonicamente l’albergo per ricevere maggiori informazioni e dare una descrizione dettagliata del proprio cane.

Consigli della G. di Finanza per un acquisto consapevole

Segnalato da Guardia di Finanza

A fronte del crescente numero di animali identificati con microchip di dubbia provenienza e spesso anche morti per stenti e malattie poco dopo essere stati acquistati da privati, assolutamente ignari della realtà che si cela dietro questo giro di affari milionario, nella primavera 2007 siamo stati coinvolti dal Nucleo della Polizia Tributaria di San Lazzaro di Savena (BO) nell'operazione Black Dog intesa a debellare l'importazione e il commercio abusivi di cani di razza.

Grazie all'esperienza acquisita da questa collaborazione trasversale e su nostra esplicita richiesta, la Guardia di Finanza ha redatto il Vademecum per il Cittadino (clicca qui per leggere la versione integrale) che fornisce in modo esaustivo le informazioni necessarie sia per aiutare l'acquirente e gli animali a non essere vittime di una frode, sia per aiutare le stesse Forze dell'Ordine a identificare e punire chi commette questo genere di reati.

Chi ha intenzione di acquistare un cane nato e allevato in Italia presso un qualsiasi negozio, allevatore o anche in occasione di una mostra itinerante, deve:

  • Verificare che l'allevamento o l'esercizio commerciale sia in possesso delle previste autorizzazioni amministrative e sanitarie (autorizzazione comunale rilasciata previo nulla osta dell'ASL);
  • verificare che l'animale sia stato identificato con microchip inoculato da un medico veterinario della ASL o da medico veterinario abilitato che esercita la libera professione;
  • farsi certificare il paese di origine dell'animale;
  • verificare che il cucciolo sia iscritto all'anagrafe canina;
  • procedere alla dichiarazione di cambio di proprietà presso l'ufficio anagrafe canina competente;
  • acquistare cuccioli di cane di età superiore ai tre mesi per evitare agli animali traumi da prematuri distacchi dalla fattrice;
  • richiedere la documentazione delle vaccinazioni (libretto delle vaccinazioni riportante data della vaccinazione, fustella adesiva riportante tutti i dati del vaccino somministrato e timbro e firma del medico veterinario che l'ha effettuata);
  • far visitare preliminarmente il cucciolo acquistato da un veterinario di fiducia;
  • effettuare il pagamento con assegno non trasferibile, carta di credito o bonifico bancario etc. (in modo da lasciare traccia dello stesso);
  • chiedere precise garanzie come avviene per qualsiasi compravendita (Decreto legislativo nr. 206/2005 - codice del consumo).

Qualora dopo l'acquisto il cittadino venga a conoscenza che il cane vendutogli come italiano proveniva invece da paese comunitario o extracomunitario, lo stesso può proporre denuncia al Pubblico Ministero competente per territorio o ad un Ufficiale di Polizia Giudiziaria1, in quanto il venditore si è reso responsabile del reato di cui all'art. 515 C. P.2 (Frode nell'esercizio del commercio).

La denuncia può essere presentata in forma scritta o orale.

  1. Art. 333 C. P. P. Denuncia da parte di privati: ogni persona che ha notizia di un reato perseguibile di ufficio può farne denuncia. La legge determina i casi in cui la denuncia è obbligatoria. La denuncia è presentata oralmente o per iscritto, personalmente o a mezzo procuratore speciale, al pubblico ministero o a un ufficiale di Polizia Giudiziaria; se è presentata per iscritto, è sottoscritta dal denunciante o da un suo procuratore speciale. Delle denunce anonime non può essere fatto alcun uso, salvo quanto disposto dall'articolo 240.

  2. Chiunque nell'esercizio di una attività commerciale, ovvero in uno spaccio aperto al pubblico, consegna all'acquirente una cosa mobile per un'altra, ovvero una cosa mobile, per origine, provenienza, qualità o quantità, diversa da quella dichiarata o pattuita, è punito, qualora il fatto non costituisca più grave delitto, con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a euro 2.065,00. se si tratta di oggetti preziosi, la pena è della reclusione fino a tre anni o della multa non inferiore a euro 103.

 

Il passaporto, prodotto dalle Regioni, è redatto in lingua italiana ed inglese e comprende le pagine relative:

  • alla copertina di colore blu;
  • all'identificazione e descrizione dell'animale e alle generalità del proprietario;
  • alla vaccinazione antirabbica;
  • alla titolazione degli anticorpi contro la rabbia (solo per Regno Unito, Svezia, Irlanda e Malta);
  • agli eventuali trattamenti antiparassitari contro le zecche e l'echinococco (ove richiesti);
  • alla visita clinica (ove richiesta);
  • alle altre eventuali vaccinazioni;
  • alla legalizzazione